Un Santo nel paradiso delle Stelle di Lugano

E' Santo Cavallaro ad aggiudicarsi la Finalissima delle Stelle di Lugano 5, il Freeroll che ogni 4 mesi mette in palio 10.000 CHF tra i migliori 21 giocatori dei tornei della Poker Room di Lugano. Il montepremi è interamente offerto dal Casino di Lugano senza alcuna decurtazione dai singoli tornei. Dopo una lunga cavalcata cominciata il 1 gennaio scorso si sono presentati oggi in 22 alla Finalissima, 22 giocatori perchè nell'ultimo torneo delle Stelle, il Lugano Bluff, Samuele Paoletta ha centrato il primo posto raggiungendo quota 13 stelle, quelle della 21esima posizione occupata da Andrea Piacente e Pasquale Vinci.

Il torneo è stato preceduto da un buffet e brindisi con tutti i finalisti, poi lo start con 30.000 gettoni e livelli da 20 minuti. I primi a essere eliminati sono stati Yari Panzeri e Alessandro Nuccio. Vittorio Castro e Pasquale Vinci sono entrati in late registration. Si arriva al Final Table con Leonardo Bartolone chipleader, proprio lui che aveva vinto la Finalissima delle Stelle di Lugano 4 lo scorso 1 gennaio. In the money vanno in 5 e il "bubble man" è Renato Santillo. Al quinto posto si piazza Vittorio Castro e al quarto il figlio Raffaele, i due grandi protagonisti delle prime edizioni delle Stelle, insieme a Marco "Penna bianca" Girardi, che per la prima volta non è riuscito a qualificarsi alla Finalissima. Si arriva al podio con Leonardo Bartolone, Santo Cavallaro e il campione svizzero in carica Cesare Poggi. Esce proprio Bartolone che manca un clamoroso back-to-back. Il "maestro" Poggi è troppo corto e alla fine deve cedere allo strapotere di Santo che conquista il suo primo titolo luganese e si porta a casa la prima moneta da 5.000 CHF.

Ecco il payout complessivo:

1° posto Santo Cavallaro 5.000 CHF

2° posto Cesare Poggi 2.000 CHF

3° posto Leonardo Bartolone 1.000 CHF

4° posto Raffaele Castro 1.000 CHF

5° posto Vittorio Castro 1.000 CHF

 

Ecco il movie della Finalissima delle Stelle di Lugano 5. Riviviamo le emozioni di questa giornata

I commenti sono chiusi